sabato 19 luglio 2008

Il personaggio - Steve Prefontaine

Con questo post inizia una nuova serie di piccoli tributi a grandi personaggi della corsa del passato e del presente. Cominciamo con Steve Prefontaine, sconosciuto da noi, ma, a più d tent'anni dalla morte, ancora celebre oltreoceano.

Steve Prefontaine nemmeno sapevo chi fosse e se non fosse stato per il Panda, credo che neanche lo avrei mai scoperto. Morì a 24 anni, per un incidente d'auto, prima di poter partecipare alle olimpiadi di Montreal, mentre a Monaco '72 , a 21 anni, giunse quarto nei 5000. Quando morì era l detentore di tutti i record americani dalle 2 miglia ai 1000o mt. Ma non fu questo a renderlo celebre, fu la sua filosofia di vita e di gara. Nessuna tatticismo in gara, nessuno sconto agli avversari, nessuna esitazione. Correva al limite, senza risparmiarsi perchè riteneva che la corsa fosse un arte e come tale andasse rispettata.

"un sacco di persone gareggiano per vedere chi e' il piu' veloce. Io corro per vedere chi ha piu' fegato, chi riesce a punirsi con un ritmo spossante e poi, alla fine, punirsi ulteriormente. Nessuno puo' vincere un 5000 dopo aver corso 2 miglia facili. Non se ci sono io. Se perdo forzando il ritmo dall'inizio alla fine, almeno posso vivere con me stesso".
"Potranno battermi, certo. Ma dovranno dare il sangue per farlo"

"Alcuni creano con le parole, con la musica, o con colori e pennelli. Io vorrei creare qualcosa di meraviglioso quando corro. Vorrei che la gente si fermasse e dicesse 'non ho mai visto prima nessuno correre così'. E' più che una corsa, è uno stile. Per essere migliore di qualunque altro. E' l'essere creativi"

Nonostante fossi rimasto subito affascinato dal personaggio, un minimo di dubbio mi restava. Che fosse un invenzione, una leggenda? Non è così. Nella barra video a lato una gara, sulla distanza del miglio, di Steve Prefontaine. Pettorale numero 4. E non era nemmeno la sua specialità...

Per volesse saperne di più:
http://en.wikipedia.org/wiki/Steve_Prefontaine
http://www.prefontainerun.com/

Segnalo anche il libro (ancora una volta grazie Panda!):
"La leggenda del re corridore" - M. Tarozzi - Bradipo editore ( reperibile su www.libreriadellosport.com)

A Prefontaine sono stati dedicati 2 film (credo non usciti in Italia, nonostante le ottime recensioni reperite nel web):
"Without limits" - Warner Bros, 1998
"Prefontaine" - Hollywood Pictures, 1997

NOTA: Nicola mi ha segnalato che con Internet Explorer 6 la barra video laterale non funziona. Il link diretto del video è: http://it.youtube.com/watch?v=GjvHHwLHqc8

...se poi volte passare invece a Firefox...tanto meglio.... ;-)

4 commenti:

Anonymous ha detto...

Personaggione davvero!

Panda

Anonymous ha detto...

Beh, intanto grazie per la segnalazione. Quel libro l'ho sognato per vent'anni. Magari avrei potuto farlo meglio, ma è il mio modesto tributo a un campione che mi ha cambiato la vita, non solo quella di corsa.
Grazie
Marco Tarozzi

Lo Zio ha detto...

Ciao,
è un onore per noi averti qui!

Io Prefontaine ignoravo davvero chi fosse, quando un giorno il buon Danilo (il "Panda") mi raccontò della sua "filosofia" e
ne son rimasto completamente affascinato.
Sto aspettando che arrivi il libro, l'ho ordinato e son ansioso di leggere.
Peccato davvero che da noi sia così poco noto, molte cose potrebbero essere migliori.
A presto!
Grazie per la visita!

Anonymous ha detto...

azz non lo conoscevi!?!?questo è un mito!!!è forse il primo atleta ad aver corso con Nike!!Purtroppo scomparso prematuratamente...

Aloha by Anthrax

Amici dello Stambecco is wearing Blue Weed by Blog Oh! Blog | To Blogger by Gre at Template-Godown | Entries (RSS) and Comments (RSS).