domenica 21 settembre 2008

11 Gran Prix Segrino - Cronometro 5km

I walk alone
Every step I take
I walk alone
Tarja Turunen - ""I walk alone"


Giorno della gara, borsa pronta per partire, ma davvero poca voglia di gareggiare. Alla fine però è l'animo sportivo ad avere la meglio, e meno male. Da tanto non partecipavo ad una gara su strada "ufficiale" e alla fine è un po' come ritornare a casa, ritrovando vecchie conoscenze, visi noti e gli amici di sempre.
La voglia di correre resta sempre poca, la tensione verso la gara nulla, ma il riscaldamento con la Strana Coppia del Triangolo Lariano, Birillo e Lo Stambecco, vale da sola il prezzo del biglietto. L'atmosfera è divertente, guascona, come ai vecchi tempi. E in breve eccomi in fila, pronto ala partenza. Si, in fila, perchè il Gran Prix del Segrino è una bella gara cronometro. Un giro del lago del Segrino più qualche manciata di metri per entrare nel parterre finale. Alla fine 5 km giusti, così mi han detto, su percorso in asfalto leggermente ondulato qua e là.
E finalmente, a poco più di due minuti dalla partenza, ecco la magia. Di colpo ritrovo testa, sentimento e voglia di fare bene.
Tocca a me, lo starter scandisce il countdown: 10...9...8...
Partito.
Amo le gare a cronometro. Difficili, ma splendide. Pochi riferimenti, spesso inesistenti. Nessuno da tenere d'occhio, nessuna tattica di gruppo, nulla. Solo tre personaggi in gara: tu, la strada e il tempo. Mentre corri lo spazio si interseca con il tempo e con la fatica e ti ritrovi a tradimento in una dannata teoria della relatività del podismo .
Si, perchè della mia gara non saprei raccontare molto, pronti via in un attimo mi son rivisto allo striscione d'arrivo. Pche sensazioni, solo qualche fitta al fegato tra terzo e quarto km, poi nulla. Il resto solo consapevolezza di essere in corsa e basta.
A fine gara sono soddisfatto. 17'17''. Salto di gioia e il tempo al momento mi sembra oro colato (poi però,ma ormai mi conosco, a casa ho rivisto i parziali e ho pure cominciato a tirarmi le paranoie...sigh....).
Birillo e lo Stambecco invece voleranno e taglieranno il traguardo con un tempo inferiore al mio di quasi un minuto. 16'.26'' per Birillo, protagonista di un arrivo trionfale, e 16'28'' per uno Stambecco
sornione, in piena spinta fino agli ultimi metri.

Ai piani alti della classifica, gran bei tempi per i vincitori. Fabrizio Sutti vince 14'.50'', tallonato da Zugnoni Graziano (14'52'') e Marelli Dennis (15'05''). Tra le donne la vittoria invece va a Sampietro Cecilia (17'53'') seguita da Tagliabue Valentina (18'05'') e Quagliani Monica (18'41'').

Classifiche (sito web atletica lago Segrino)


Foto: Re Leone Masciadri in un'immagine di Repertorio - Gran Prix Sergrino 2005 - Fonte: http://www.atleticalagosegrino.it

2 commenti:

Anonymous ha detto...

Grande Zio !!!Visti i problemi e i pochi allenamenti secondo me hai fatto un gran tempo!!

Aloha

Luca

nicolap ha detto...

aaaahhhh

ma non avevo visto
stavo per scriverti scusandomi della mia assenza e guardando la classifica sul sito del Segrino vedo un 25° con tempo pazesk

Amici dello Stambecco is wearing Blue Weed by Blog Oh! Blog | To Blogger by Gre at Template-Godown | Entries (RSS) and Comments (RSS).